Rotore per direttive V-UHF in portatile

Durante le mie attivazioni V-UHF in portatile, soprattutto se concomitanti con qualche contest, ho sempre avuto l’antipatica necessità di girare l’antenna verso il corrispondente, qualche volta ha fatto da rotore “umano” la XYL, ma non è certo la soluzione valida.
Dopo averci pensato un po’ ed avendo a disposizione un piccolo rotore Yaesu che avevo acquistato usato su un mercatino radio Telegram, ho optato per l’utilizzo di un inverter, non si tratta quindi di autocostruzione, però ho ottimizzato il tutto dedicando al sistema un articolo sul mio blog OnTheAir che vi invito a leggere.
Unico appunto, ieri dopo aver montato il tutto ho cercato di fare qualche QSO in VHF-USB, hai voglia di chiamare, se non c’è un contest o qualche attività dedicata nessuno risponde, un vero peccato, tutti in HF.
IMG_20221023_135556

1 Mi Piace

Ciao Alex, complimenti bella realizzazione con un mix di componenti “originali” ho un paio di curiosità: il treppiede da studio fotografico immagino tu avessi già per altri motivi quanto costano?
Chiuso che ingombro ha?
Ed il peso?

Purtroppo concordo con te che dai 2m in su perché ci sia traffico ci devono essere i contest oppure organizzarsi e pubblicizzare fra gli amici l’attivazione per assicurarsi di avere almeno qualche corrispondente…

73 iz1yux Antonio

Allora, il treppiede da studio fotografico l’ho cercato perchè quello buddypole a suo tempo era introvabile, non so ora, ma con i problemi di approvvigionamento non penso che la situazione sia cambiata, su Amazon ho trovato questo: https://www.amazon.it/gp/product/B0836Z3HSM/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o02_s00?ie=UTF8&psc=1
E’ pesante, non pensare di portarlo su per sentieri, assolutamente, però è robustissimo, stabile, pratico e funzionale, ad esempio la molla sulle aste un paio di volte mi ha evitato la botta in discesa di tutto.
Te ne dico un’altra, Wimo a cui avevo fatto un ordine di più parti compreso il treppiede buddypole che mi avevano detto non essere disponibile fino a data non definita, mi ha poi spedito il solo palo retrattile (senza farmelo pagare, penso un loro grossolano errore!) senza la base treppiede, confrontando i due pali quello buddypole è meno robusto, ma più lungo di un metro, non ha la molla a fine corsa, insomma: sono contento del treppiede da studio fotografico, molto, trovi nel link sopra tutti i riferimenti per costi ed altro, vedrai che è anche economicamente molto più conveniente.

Però un sostegno ed un rotore del genere meritano almeno una bella 9 o 10 elementi con un boom da 2 lunghezze d’onda abbondanti!!
E poi non ti ferma nessuno :1st_place_medal: :1st_place_medal:

2 Mi Piace

Concordo! Una cosa per volta…