IT-1397 A.N.P.I.L. Torrente Terzolle - IU5BON (17/05/2024)

Dopo un lungo periodo di inattività riesco finalmente a tornare in radio. Scopro che vicino a casa nuova c’è una referenza POTA e mi organizzo per un’attivazione di una mattinata.

Per questioni logistiche familiari mi ritrovo senza auto e raggiungo il parco in scooter, il tempo di parcheggiare e togliermi il casco ed inizia a diluviare.

Trovo rifugio sotto un albero e decido di aspettare che smetta di piovere tentando qualche collegamento con il palmare. Chiamo a vuoto per un bel po’ e la mia determinazione comincia a vacillare ma poi sento una chiamata a 145.500 e rispondo. Un grazie di cuore a IU5MQY per avermi fatto fare i primi 4 QSO che mi hanno convinto a restare nonostante la pioggia.

In un momento di pioggia leggera esco dal mio rifugio di fortuna e monto la JPC-12 in configurazione 40m, porto il cavo coassiale fin sotto l’albero e proteggo la IC-705 con mio impermeabile e la custodia della JPC-12 e mi collego con il cellulare alla WIFI della radio per operare in FT8.

In questo modo raggiungo i 10 QSO necessari per validare l'attivazione per il POTA americano e finalmente smette di piovere.

Il mio primo collegamento in SSB è ovviamente Roberto IK0BDO, immancabile come sempre. Continuo a chiamare per un po' in 40m ma vengo costantemente sovramodulato, quindi decido di spostarmi in 20m.

In 20m tutta altra storia, la JPC-12 è meno sacrificata in questa banda e metto a log 7 Park 2 Park.  Ormai è uscito il sole e decido di montare il dipolo per i 6m. Torno in FT8 e procedo con il montaggio. Purtroppo faccio solo un paio di QSO locali in 6m, uno in fonia e uno in FT8, quindi decido di tonare in 20m e riprendo a chiamare.

Ormai la batteria è quasi morta quindi torno in FT8 mentre inizio a smontare le altre antenne.

 

Dopo tanta inattività finalmente sono tornato in radio, cosa ho imparato questa volta:

  • Non mi ricordavo tanto bene come operar la radio, non mi sono accorto che per buona parte della giornata avevo la potenza al 50%
  • La funzione SWR Graph è molto utile, non l'avevo mai usata, e ti permette di lasciare a casa il nano VNA
  • La JPC-12 si rivela vincente, pratica da trasportare e montare, accordabile senza bisogno di tuner, copertura da 40m a 6m
  • Non avevo mai montato un dipolo, lo trovo particolarmente scomodo da issare ed alimentare, forse avessi avuto più successo in 6m avrei avuto una impressione migliore
  • Il QSO in FT8 non è gratificante per l'attivatore, ma questo nuovo setup senza fili e con il solo cellulare lo rende un utile riempitivo per i momenti di pausa panino o durante operazioni di montaggio/smontaggio di altre antenne. Sicuramente utile per raggiungere i 10 QSO minimi per il POTA americano quando si è in condizioni di scarsa propagazione o meteo avverso

Radio: ICOM IC-705, Quansheng UV-K5 Antenna: Verticale JPC12 Antenna: dipolo 6m

 

73 de IU5BON


Questo è un argomento di discussione collegato all'originale su: https://www.mountainqrp.it/awards/show/?uid=pota_w846sx89os4e&guest=true
1 Mi Piace

Ben tornato e complimenti per il new one (anche se bagnato)

Grazie :pray:

Ciao,
ottima attivazione. Seppur in precarie condizioni !.
Che software hai usato per FT8 sul cellulare ?
grazie
Ciao
Raffaele

Grazie @IU2OQK

Ho utilizzato SDR-Mobile per iPhone, costa quasi 40 Euro e funziona solo con radio ICOM.

Se hai android puoi usare il validissimo FT8CN, che con IC-705 funziona in modalità wireless, ma purtroppo il mio vecchio tablet Android non era abbastanza potente e ho preferito comprare il SW per iPhone invece di un telefono/tablet in più solo per FT8

Ok grazie.

Infatti io uso FT8CN ma non ho mai provato a collegarlo via BT ma sempre col cavetto USB. Non mi appassiona tanto FT8 in montagna dato che mi piace di più operare in VHF e UHF.

Buone attivazioni !
73
Raffaele

Concordo al 100%

Inizialmente il modo digitale in montagna mi appassionava per il challange tecnico di costruire la stazione, ora con il sw x cellulari non c’è più challange.

Rimane però molto utile per quelle attivazioni POTA un po’ mosce per arrivare a 10 QSO o magari durante una pausa panino per dare l’opportunità di collegare la referenza anche a chi non arriva in SSB

Si infatti concordo. Però una volta ho fatto una attivazione POTA con 10 attivazioni tutte con 100 milliwatt in SSB. E tutto perchè non avevo regolato la potenza della IC705 con la manopola ma solo tramite interfaccia… Ma era settata a zero quindi… hi hi !
Una faticata e continuavo a sistemare l’antenna a stendere radiali a dire che c’era poca propagazione… poi al pomeriggio … ho scoperto la caz…ta uscendo con 5 watt ho fatto il mondo !
Cmq tornando all’FT8 la cosa bella sono le distanze maggiori e riuscire quindi a collegare stazioni che in QRP sarebbero impossibili da casa.

Capisco benissimo, e che io ho all’attivo 24 tentate attivazioni POTA di cui 12 fallite per numero di QSO.

Di solito quelle fallite sono per parchi in bassa quota spesso vicini alle città, menzione d’onore rimane allo Stelvio dove nonostante antenne e apparati all band, all mode, non sono mai riuscito a superare la manciata di QSO.